06 gennaio 2008

Messina

Da un appunto del dicembre 2007

Se c'è una città dove si può vedere come il cattivo cemento scempia il paesaggio, questa è Messina.
Un paesaggio così bello e azzurrissimo (il mare, il cielo che io ricordo sempre terso) meriterebbe una città aerea. Grattacieli sì! Gli stessi che altrove tutti disprezzano, qui troverebbero un luogo meraviglioso dove fiorire. Altissimi antisismici e disegnati per lasciar scossere i venti: qui l'architettura sarebbe un cristallo da specchiare nelle acque veloci, nel cielo ampio.
Questa città schiacciata tra mare e montagne era bellissima prima del grande terremoto: basta fare un giro al museo della città (orrendo "coso" di cemento) per capirlo.. La ricostruzione, allora, le ha lasciato - nel centro - ampi rettifili (ora ancora mezzi diroccati) e qualche palazzone umbertino. Per il resto invece, ovunque ti volti, è solo cattivo cemento e - ancora, dopo un secolo! - baracche e case storte!

1 commento:

Nicki ha detto...

Good for people to know.